Altri video da Spettacoli

Firenze, il film postumo di Abbas Kiarostami in anteprima alla Compagnia. Il figlio: "Il più bel tributo alla sua vita"

Si intitola "24 frames" perché composto da 24 inquadrature di quattro minuti ciascuna prese da altrettante fotografie scattate dal celebre regista iraniano morto nel 2016. "Cosa accade cinque minuti prima e cinque minuti dopo che viene scattata una fotografia?", a spiegare il significato del film è il figlio di Abbas Kiarostami, Ahmad, che di fatto ha portato a termine la pellicola dopo la morte del padre. "Il film è uno dei migliori tributi alla sua memoria - spiega - perché in sé ha tutte le attività preferite di mio padre: la pellicola, la fotografia, le installazioni e la poesia". "24 frames" sarà in anteprima italiana al cinema La Compagnia di Firenze mercoledì 15 novembre all'interno del programma de Lo schermo dell’arte Film Festival.

video di Andrea Lattanzi

Videopubblicità