Lascia un commento


Altri video da Cronaca locale

Candia, la protesta dei richiedenti asilo

Mercoledì 19 aprile una quarantina di migranti ospitati a Candia Lomellina, nella struttura di vicolo Palestro, ha consegnato un esposto ai carabinieri della locale stazione per denunciare «inaccettabili condizioni igienico-sanitarie, comportamentali, razziste e non umanitarie». Il documento è stato firmato anche da sei candiesi, guidati dal portavoce Diego Catalano. «Uno dei ragazzi – ha spiegato Catalano – si è anche ammalato di tubercolosi: è stato ricoverato prima a Mortara e poi a Vigevano, e dopo circa un mese è stato dimesso».
Il sindaco Stefano Tonetti sta monitorando la situazione della struttura chericeve 35 euro al giorno per ciascun ospite dai fondi stanziati dall'Unione europea per l'accoglienza. Soldi che dovrebbero servire, appunto, a garantire vitto, alloggio e quel che serve, dai vestiti al sapone. «Chiedo che i diritti di questi ragazzi siano rispettati», chiarisce il sindaco

VideopubblicitĂ