Modena, così torna a splendere l'organo di San Pietro

È un ampio affresco purtroppo “malato” quello che il restauratore Luca Rubini, con gli assistenti Lorenzo Rubini e Agnese Maltoni, sta riportando agli splendori di cinquecento anni fa grazie a un lavoro quotidiano su un alto ponteggio dentro la chiesa a pochi passi da corso Canalgrande. Ancora poche settimane - intorno a Natale - e le pitture torneranno di nuovo splendenti, grazie a un finanziamento di poco meno di centomila euro forniti da privati attraverso la parrocchia di San Pietro, la Cei e la Fondazione Cassa di Risparmio. Video di Gino Esposito Interviste Stefano Luppi

in caricamento...