Altri video da Cronaca locale

in caricamento...

Aemilia 1992, il Comune di Brescello si costituisce parte civile

Il Comune di Brescello si è costituito parte civile nel processo Aemilia 1992, su due omicidi di mafia avvenuti nel 1992 nella frazione di Pieve Modolena a Reggio Emilia e a Brescello.

Le vittime, cadute nella cruenta guerra fra clan per l’egemonia sul territorio che si consumava all’epoca tra la Calabria e il nord Italia, furono il 33enne Nicola Vasapollo, ucciso il 21 settembre 1992 nel capoluogo, e Giuseppe Ruggiero, 35 anni, colpito da un commando di killer travestiti da carabinieri il 22 ottobre seguente, nella casa del paese di don Camillo dove era agli arresti domiciliari.

Imputati dei delitti di 27 anni fa sono dunque il capo della omonima cosca Nicolino Grande Aracri, Angelo Greco, Antonio Lerose e Antonio Ciampà. Antonio Valerio e Nicolino Sarcone sono già stati condannati in abbreviato.

(video Enrico Lorenzo Tidona)

in caricamento...

in caricamento...