Altri video da Cronaca locale

in caricamento...

Dopo il sisma. Senza lavoro né casa vive in un camper da due anni con il marito e i tre figli

CADELBOSCO SOPRA. Il terremoto di martedì notte (una scossa di magnitudo 3.7, con epicentro a San Tommaso della Fossa, tra Bagnolo e Novellara) ha svegliato anche Valentina, che da due anni vive insieme al marito e ai tre figli (di cui non facciamo i nomi per tutelare la bimba più piccola, minorenne) in un camper appoggiato a un fienile dismesso nella campagna di Cadelbosco Sopra, poco lontano da Villa Seta, in provincia di Reggio Emilia. «A causa del terremoto del 2012 abbiamo perso la casa e il lavoro. Adesso viviamo in un furgone sulla proprietà di un uomo che, molto generosamente, ci ospita da due anni, dandoci anche acqua e luce, e che ci aiuta come può. La scossa di martedì ci ha fatto pensare alla notte di sei anni fa, quando la nostra vita è cambiata e sono iniziati tutti i nostri guai».

Leggi «Il terremoto del 2012 ci ha portato via tutto. Viviamo in un camper con i nostri tre figli»

in caricamento...

in caricamento...